Finanziamenti a cattivi pagatori

Nel momento in cui si chiede un prestito ad un intermediario creditizio, si viene in automatico iscritti ad un Sistema di Informazioni Creditizie nel quale vengono inseriti i dati dei clienti, e conservati per un determinato periodo di tempo.
E capita sempre di più che al momento della richiesta del prestito, ci si vede negare quest’ultimo in quanto si risulta cattiva pagatore. Con questo termine ci si riferisce a quelle persone che non hanno pagato, o lo hanno fatto in ritardo, le rate di un precedente finanziamento, per cui l’accesso al credito risulta più difficile se non addirittura impossibile.
Proprio per questo motivo si sta diffondendo sempre di più la possibilità di ottenere dei prestiti personali senza busta paga da parte di società finanziarie. Per quanto riguarda i requisiti per ottenere un finanziamento senza busta paga bisogna partire dalla categoria di lavoratori alla quale si appartiene: si può rientrare infatti nei lavoratori autonomi o dipendenti, studenti, lavoratori irregolari, cattivi pagatori, pensionati o nuovi imprenditori. Dopo aver identificato la categoria di appartenenza del richiedente, bisogna trovare una forma di garanzia del debito che vada a sostituire la busta paga. Nel caso di lavoratore autonomo ci sarà sicuramente una dichiarazione dei redditi che dimostra l’esistenza del reddito, ma qualora ci trovassimo di fronte ad un cattivo pagatore l’unica forma di garanzia è data dalla presenza di una persona che faccia da garante e che dia vita alla fideiussione.
Questa è una pratica molto frequente nella prassi dei prestiti personali. Si tratta di un contratto firmato sia dal soggetto richiedente il prestito sia da un garante che, fornendo la garanzia del proprio reddito, si assume l’onere di far fronte al pagamento del debito qualora il beneficiario del finanziamento non sia in grado di rispettare le scadenze.
In altri casi la garanzia può essere rappresentata da oggetti di valore e in ultima analisi dall’iscrizione di un’ipoteca su un immobile.
Può nascere anche il caso di chi avendo necessità di un finanziamento non è in grado di fornire alcuna delle precedenti garanzie. In tal caso, le finanziarie le banche si sono adeguate ai cambiamenti e hanno concesso un’apertura alla erogazione di piccoli finanziamenti senza busta paga a condizione di sostenere un costo del finanziamento più elevato. Questi prestiti vengono definiti come cambializzati in quanto sono collegati a questi titoli di credito. Può essere considerato come l’ultima spiaggia per ottenere un prestito. La ricezione delle cambiali può essere effettuata anche a domicilio per velocizzare al massimo l’erogazione del prestito.
In conclusione il mercato del credito ha cercato di uniformarsi all’evoluzione del contesto con la creazione di nuove possibilità e nuovi prodotti per andare incontro a chi è in difficoltà.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *